Loading color scheme

I debutti tecnologici alla Design Week di Milano: dalla cyclette interattiva, al divano che si comanda con lo smartphone, passando per la panchina che ricarica l'e-bike

Dal 17 al 22 di Aprile e in alcuni casi ben oltre, la Design Week affolla Milano con la creatività del ricco Salone del Mobile e gli eventi del Fuorisalone. In Fiera, a Rho, è in corso lo spin-off tecnologico di Eurocucina: FTK (Technology for the Kitchen). Mentre in città, i prodotti tecnologici e i gadget hi-tech che debuttano per la prima volta, sono sparpagliati nei distretti e occorre armarsi di pazienza per vederli coi propri occhi.


Tra gli strumenti per gli sportivi, la nuova Skillbike di Technogym è presente in anteprima mondiale fino a domenica, nello store di Via Durini a Milano e nei padiglioni in Fiera. È una supercyclette dal design racing e con un software che è frutto dell'esperienza di allenamento delle passate 7 Olimpiadi. È completamente digitale e interattiva, con schermo touch per la gestione dell'allenamento personalizzato. Ad esempio è possibile riprodurre virtualmente i percorsi, anche preferiti, con le effettive salite, discese e i rettilinei, così da ripetere a casa l'esperienza più vicina alla pedalata all'aperto.

Gli amanti della comodità trovano invece a poca distanza, sempre in via Durini, un'altra e più morbida anteprima. Nel negozio Natuzzi Italia in via Durini e nello stand in Fiera, è possibile sedersi sul primo progetto per l'Internet of Things frutto della collaborazione tra l'azienda Made in Italy e il colosso tecnologico LG. In pratica, attraverso il software è possibile gestire i prodotti LG Signature (TV, Speaker e umidificatore ambientale) insieme al divano Colosseo di Natuzzi. Una serie di funzioni preinstallate facilitano il lavoro: ciccando su visione tv nella app del proprio smartphone, il divano regola la seduta e l'inclinazione, mentre il televisore si accende e lo speaker regola il corretto livello del volume. E ancora: attraverso la funzione “lettura“, lo schienale e l'appoggio per le gambe cambiano posizione, la TV si spegne e lo speaker diffonde musica ovattata. Più che la funzionalità via smartphone è interessante la modalità di interazione con l'assistente vocale: c'è infatti poca differenza tra schiacciare un tasto sul comando del divano o sullo schermo del telefono, mentre i comandi vocali sembrano essere più adeguati per interagire con i vari componenti del salotto.

Per ricaricarsi di energia, ci sono due anteprime nazionali: nel patio del Convento di Via San Vittore 49, Duracell ha portato le batterie esterne che si useranno per ricaricare lo smartphone in spiaggia durante la prossima estate. In tre formati e col design familiare delle classiche batterie, hanno però una ricarica a doppia funzione: basta collegare il cavo alla rete elettrica e si ricarica… sia lo smartphone, che la powerbank. E di elettricità ce ne è anche gratuita, durante il Fuorisalone e fino al 31 dicembre 2018: Repower ha installato in piazza Cavour la prima E-Lounge in Italia. È una panchina con rastrelliera per le e-bike dove, gratuitamente, i cittadini di Milano possono assicurare la bici e caricare le batterie. Sia dello smartphone, che dell'e-bike.

Pensata invece per la ricarica umana, fisica e spirituale, è la Lavazza Tiny dreamed by Toiletpaper – Lipsticks Edition. Si tratta di un'edizione limitata il magazine Toiletpaper, il progetto editoriale del fotografo Pierpaolo Ferrari e di Maurizio Cattelan. Per mostrarla al mondo, Lavazza ha allestito, all'interno della Mediateca di Brera (in via della Moscova) il Tiny Bar dreamed by TOILETPAPER: una caffetteria dove il pubblico del fuorisalone può fare il pieno di energia, in un ambiente ricco delle immagini create dai due fondatori del provocatorio artmagazine.

Per scoprire gli altri gadget tecnologici del Fuorisalone non vi resta che sfogliare la gallery qui sopra.


Fonte: WIRED.it
 
 
 Possiamo aiutarti?